Insieme per una maggiore accessibilità digitale. Senza se e senza ma.

I media digitali sono a disposizione di tutti, ma non possono essere utilizzati da tutti. Molti pensano all'accessibilità in termini di ascensori, stanze accessibili ai disabili o semafori con segnali acustici. Ma cosa significa accessibilità nell'era della digitalizzazione? Secondo uno studio di Aktion Mensch sul comportamento d'uso delle persone con disabilità, significa che le persone con disabilità sono in grado di utilizzare Internet, ovvero di percepirlo, comprenderlo, navigarlo e interagire. Nella Convenzione sui diritti umani del 2006, le Nazioni Unite definiscono addirittura l'accesso libero all'informazione e alla comunicazione, che include Internet, come un diritto umano fondamentale. 

Allo stesso tempo, Internet e i media digitali offrono l'opportunità di superare le barriere precedentemente esistenti che molte persone incontrano quando comunicano e interagiscono tra loro. Secondo lo studio Aktion Mensch, le persone con disabilità utilizzano Internet più frequentemente delle persone senza disabilità. In questo senso, l'interazione elettronica è particolarmente importante perché rende possibile l'accesso a determinate offerte. Ma ci sono anche fatti legali da considerare quando si parla di accessibilità digitale. Nel frattempo, però, il tema dell'accessibilità digitale sta acquisendo una base giuridica. Le istituzioni pubbliche sono già obbligate a rendere accessibili i loro contenuti in formato digitale. Entro il 2024, anche altri grandi settori della vita pubblica e digitale saranno obbligati a rendere accessibili siti web e simili; la parola d'ordine è "European Accessibility Act".

Si vede Oliver, un fondatore, che indica uno schermo.
blank
blank
Chris-Start-Up_Founder
Il team Eye-Able è in piedi su una scala. Ci sono 10 persone in vista.
Il team di Eye-Able si trova di fronte a uno sfondo verde. 15 persone sono visibili.

Cosa distingue la nostra storia

La storia di Eye-Able® nasce dalle esperienze personali dell'amministratore delegato Oliver Greiner con le persone disabili. Il suo migliore amico Lennart, che ora fa parte del team come tester di usabilità, vede circa il 10% a causa di un disturbo genetico della vista. In questo modo Oliver ha un collegamento diretto con i problemi che le persone con disabilità incontrano ogni giorno sui siti web. Dopo che un suo amico ha dovuto abbandonare gli studi a causa della sua disabilità, si è posto l'obiettivo di trovare una soluzione per i problemi individuali che le persone incontrano ogni giorno sui siti web.

La nostra collaborazione con gli istituti

Lavoriamo a stretto contatto con istituti come l'Istituto tedesco per i ciechi di Würzburg e il Berufsförderwerk Würzburg. In questo modo, siamo sempre stati in grado di garantire che le nostre soluzioni software aiutino davvero le persone che ne hanno bisogno. A questo proposito va menzionato anche l'approccio allo sviluppo inclusivo: Le nostre soluzioni sono state sviluppate insieme, in stretto scambio con gli istituti, e vengono costantemente ottimizzate.

2 persone sono in piedi davanti allo stand, una ha in mano un bastone tattile.
Come vogliamo realizzare la nostra visione

La nostra visione: un Internet per tutti.

Per trasformare la nostra visione in realtà, continuiamo a ricercare ogni giorno l'accessibilità digitale. Organizziamo workshop e conferenze sull'argomento e lottiamo ogni giorno per una maggiore accessibilità e inclusione su Internet.

Giovane donna che indica con un dito e con l'altro tiene un telefono cellulare.
0 +

Utenti che beneficiano mensilmente dei servizi Eye-Able

0 +

Integrazioni nelle interfacce web

0 +

Anni di esperienza nel campo dell'accessibilità digitale

Figura di accessibilità come icona

È possibile installare l'accessibilità digitale
?

In questo podcast scoprirete cosa distingue i nostri servizi da altre soluzioni di accessibilità e perché la soluzione è così unica.

L'immagine mostra una persona davanti al display Braille. Accanto c'è scritto "Barriera? Vai! Digitale".
Elemento decorativo, onde.
Triangolo, considerato un elemento di design

La nostra dichiarazione sul tema dell'accessibilità premendo un pulsante!

Circa

3 Milione

persone al mese utilizzano le nostre soluzioni software.

Logo della squadra di calcio St Pauli, con chiesa in cerchio

FC St. Pauli

2a Bundesliga tedesca

Nell'ambito del progetto "Klartext", l'FC St. Pauli sta compiendo un passo importante. Grazie al software di assistenza Eye Able, in futuro la nostra homepage sarà tecnicamente personalizzabile dai nostri visitatori. 

 

Rendendo la homepage dell'FC St. Pauli tecnicamente personalizzabile, l'FC St. Pauli compie un passo importante per rendere più accessibile la comunicazione con i tifosi e i soci.

Logo Werder Bremen, grande W in un rombo

Werder Brema

1a Bundesliga tedesca

Piccolo simbolo, grande effetto. L'SV Werder Bremen ha migliorato l'accessibilità del suo sito web ufficiale con l'aiuto del software di assistenza "Eye-Able". D'ora in poi, i visitatori di WERDER.DE potranno utilizzare un'icona sul lato destro dello schermo per accedere a oltre 25 funzioni per adattare il sito web alle loro esigenze visive individuali.

Con l'aiuto di questo strumento è possibile modificare le modalità di contrasto, impostare l'ingrandimento adattativo o attivare i filtri colore. I tifosi del Werder con capacità visive molto diverse possono così utilizzare meglio il sito in modo personalizzato. Solo in Germania 1,2 milioni di persone sono considerate affette da disturbi della vista. Un numero che continua a crescere fortemente, anche a causa dell'invecchiamento della società.

Logo Diocesi di Colonia, mostra la chiesa

Arcidiocesi di Colonia

La più grande diocesi della Germania

Il sito web dell'Arcidiocesi di Colonia è ora tecnicamente accessibile. Questo vale sia per la visualizzazione desktop che per l'applicazione mobile su smartphone e tablet. "Il sito web era già privo di barriere all'inizio degli anni 2000. Ora abbiamo una situazione in cui abbiamo realizzato tecnicamente un alto grado di accessibilità", afferma Wolfgang Koch-Tien, consulente del dipartimento informatico dell'Arcidiocesi di Colonia e responsabile dell'infrastruttura tecnica dei siti web. Nel prossimo futuro, la funzione sarà disponibile anche per molti altri siti web dell'arcidiocesi.